Pecci School. L’arte di un mondo che cambia (1989-2001) / Un’altra obiettività. Realtà e finzioni tra fotografia e video

Come è cambiata l’arte nel periodo tra la caduta del muro di Berlino  e l’attacco alla Torri Gemelle del 2001? Mercoledì 28 ottobre alle ore 18.30 sui canali online del Centro Pecci, avrà inizio la nuova edizione della Pecci School, rassegna di lezioni dedicate alla storia dell’arte. Il focus di quest’anno sarà la scena dell’arte contemporanea dalla fine degli anni Ottanta all’inizio del nuovo millennio, periodo denso di eventi e di domande per una una società che stava mutando in maniera sempre più veloce.


Un ciclo di otto incontri introdotto dal primo appuntamento con Roberto Pinto – teorico dell’arte e curatore – che vede protagonisti: Daria Filardo, storica dell’arte, curatrice, educatrice, Desdemona Ventroni e Camilla Froio, storiche dell’arte e Matteo Innocenti, curatore, critico d’arte e docente.

Ad ogni incontro verranno approfonditi temi che vanno dalla storia del Centro stesso che negli anni Novanta crea dibattito critico con le sue scelte culturali, all’analisi di una mostra seminale come Post Human a cura di Jeffrey Deitch, dall’analisi del rapporto tra artista e spettatore, all’evoluzione della fotografia e della video arte in nome di un’immagine sempre più sovversiva. 

 
mercoledì 9 dicembre, ore 18.30
Un’altra obiettività. Realtà e finzioni tra fotografia e video
relatore: Matteo Innocenti
 
 
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.