• A Cielo Aperto — Intervista con Bianco-Valente e Pasquale Campanella febbraio 3, 2017

    Nel 2005 in un piccolo borgo della Basilicata, Latronico, nasce un’associazione culturale in memoria di Vincenzo De Luca, pittore originario del luogo e scomparso prematuramente. Con naturalezza ma a ritmo sostenuto un progetto annuale di residenza d’artista, promosso in modo autonomo dai soci, viene sviluppandosi e definendosi con sempre maggiore ampiezza; attraverso l’integrazione dei vari apporti e la curatela di Bianco-Valente e Pasquale Campanella A Cielo Aperto assume una sua forma caratteristica: elementi centrali sono lo sguardo sull’identità ...

    Continua a leggere
  • Centro Pecci | Alcune riflessioni sulla Fine del mondo… ottobre 31, 2016

    Uno sguardo sulla mostra inaugurale del Centro Pecci di Prato – La fine del mondo – non dovrebbe eccettuarne il contesto di formazione, essendo le specifiche condizioni, in questo caso, correlate in modo determinante a quanto realizzato nel complesso – la scelta del nuovo direttore tramite bando nel 2014 implicava nel sottotesto: assumersi la responsabilità di una situazione critica e delineare un nuovo corso. Il primo museo italiano di arte contemporanea per “biografia”, risalendo la sua apertura ...

    Continua a leggere
  • Stealing | Kinkaleri – Unitè d’Habitation (Platform) | Paolo Parisi ottobre 31, 2016

    KINKALERI STEALING con Marco Mazzoni venerdì 28 ottobre h.19:00 LATO | Piazza S. Marco 13 – Prato Non è che il passato getti la sua luce sul presente o il presente la sua luce sul passato, ma immagine è ciò in cui quel che è stato si unisce fulmineamente con l’ora in una costellazione. Walter Benjamin Il secondo appuntamento del programma di Unitè d’Habitation (Platform) di Paolo Parisi è Kinkaleri ...

    Continua a leggere
  • A Place to be | Unité d’habitation (Platform) | Paolo Parisi ottobre 22, 2016

    I tentativi verso una prossimità tra la dimensione artistica, che di per sé è sempre rappresentativa di qualcosa di ulteriore, e la prassi aderente alle funzioni che viene svolta nel quotidiano, assumono un certo grado di concretezza quando vengono declinati a un’idea delimitata di utilità, come avvenuto con carattere programmatico soprattutto nella produzione industriale e nell’architettura, volendosi riferire a una eredità culturale non troppo lontana, durante quel modernismo che dà i primi segni al principio del novecento. Discorso ...

    Continua a leggere
  • Preludio – Emanuele Becheri, Francesco Carone, Giovanni De Lazzari settembre 29, 2016

    “PRELUDIO” Emanuele Becheri – Francesco Carone – Giovanni De Lazzari a cura di Matteo Innocenti ARTFORMS – via Genova 17/8 Prato 9-26 ottobre 2016 Preludio è un progetto che pone in relazione tre elementi di una stessa “appartenenza” – il libro d’artista – specifici per le motivazioni e per le modalità che ne hanno comportato la realizzazione: è la stessa unicità dell’idea e della resa formale a collocarli in una zona ...

    Continua a leggere
  • Presentazione catalogo e video documentario Flâneur – Satoshi Hirose settembre 22, 2016

    La presentazione del catalogo e del video documentario della prima edizione del progetto di Residenza per Artisti “Vis à Vis – Flâneur 2016” con Satoshi Hirose, ideato dall’Associazione culturale Limiti inchiusi arte contemporanea, in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, a cura di Matteo Innocenti e Silvia Valente.   2016 / Edizioni Limiti inchiusi, Limosano / 28×21 ...

    Continua a leggere
  • Fuori dal Trecciato Casa Mannozzi – Four easy pieces settembre 21, 2016

      Four easy pieces Se la singola parola ha rilievo di designazione e, quando è realizzata aldilà delle cose apparenti, poetico – ma in entrambi i casi vige per lei un’ampia discrezione: come contesteremmo il vocabolo rosa a significare il fiore di rosa? – l’esordio del discorso comporta invece la responsabilità, poiché il suo procedimento già attiene all’avvenire del mondo (o ...

    Continua a leggere
  • TU35 – guardare il mondo di oggi e immaginare quello di domani settembre 13, 2016

    Quest’anno il progetto TU35 intende dare seguito alla prima mappatura regionale dell’arte emergente in Toscana effettuata nel 2015 che con 11 appuntamenti espositivi, suddivisi per province e presentati negli spazi di Officina Giovani agli Ex Macelli di Prato, ha coinvolto 120 artisti e 25 curatori Under 35, affiancati da 5 tutors con la supervisione generale e il coordinamento operativo del Centro Pecci di Prato. Nel 2016 i giovani artisti Under 35 attivi in Toscana sono chiamati a interpretare i temi della mostra inaugurale del Centro Pecci ...

    Continua a leggere