• I soffiatori di virgole. In dialogo con Pantani-Surace 27 Novembre, 2019

    Matteo Innocenti – Lia, Giovanni, vorrei iniziare l’intervista da un’installazione che, accade spesso nella vostra ricerca, avete declinato in modi diversi nel corso del tempo; poiché considero questa modalità rappresentativa e densa di significati: è come mostrare un’immagine per ogni volta rinnovarla, sapendo che la sua forza non si esaurisce ma anzi si accresce al cambiare delle situazioni/occasioni.Voglio sentire il rumore di tutte le cose, descrivendola in sintesi, è un lampadario di stile classico con cristalli a goccia, acceso; ...

    Continua a leggere
  • Carapelli for Art 2019 24 Aprile, 2019

    Dal 15 aprile, in occasione del World Art Day, parte ufficialmente la seconda edizione di Carapelli For Art, premio internazionale per le arti visive con cui la storica azienda olearia Carapelli Firenze conferma il proprio sostegno alla cultura. Online il bando per l’iscrizione alle categorie “Open” e “Accademia”. Carapelli è lieta di annunciare la seconda edizione di Carapelli For Art, premio ...

    Continua a leggere
  • La responsabilità dei cieli e delle altezze – Pantani-Surace -Riss(e) / A Place to Be 11 Febbraio, 2019

    RISS(E) – A PLACE TO BELA RESPONSABILITÀ DEI CIELI E DELLE ALTEZZEPANTANI-SURACE a cura di Matteo Innocenti24 Febbraio – 31 Marzo 2019Risse(e), viale San Pedrino 4, Varese Il progetto espositivo e di ricerca A Place to Be prosegue con La responsabilità dei cieli e delle altezze, mostra di Pantani-Surace, a cura di Matteo Innocenti, in dialogo con lo spazio riss(e) di Ermanno Cristini. La responsabilità dei ...

    Continua a leggere
  • GLOBAL IDENTITIES. Postcolonial and Cross-cultural Narratives 18 Novembre, 2018

    In un contesto fortemente globalizzato e contaminato, segnato da sradicamento, mobilità e migrazioni, è ancora possibile parlare di identità? Il riemergere dei nazionalismi rivela una nuova urgenza relativa al senso di appartenenza, in contraddizione con l’ibridazione culturale in atto. Questa giornata intende offrire spunti, analisi, riflessioni sulle dinamiche identitarie globali, con particolare attenzione alla produzione culturale, alla ibridazione dei linguaggi ...

    Continua a leggere
  • Carapelli For Art | Premio Arti Visive 18 Ottobre, 2018

    Carapelli For Art | Premio Arti Visive Al via il concorso dedicato ai 125 anni di Carapelli. Con la collaborazione delle Accademia di Belle Arti di BRERA, di FIRENZE, di ROMA e di LECCE, l’azienda invita i giovani artisti italiani, con un montepremi di 10.000 €, a dare una lettura contemporanea al tema “Carapelli For Art: maestria, tradizione e qualità” I PREMI: categoria «accademia», riservata agli studenti iscritti alle Accademie di Belle Arti ...

    Continua a leggere
  • A certain identity. Un dialogo 2 Giugno, 2018

    Il dialogo è iniziato circa un anno fa. In un caffè di Firenze parlando con Alesia e Yuliya che vengono da Minsk in Bielorussa e da alcuni anni frequentano l’Italia. Notavamo come in quel periodo (e certo vale tuttora), pur in un contesto “globale” ritornassero idee e sentimenti assertivi di un’identità che per sentirsi forte si definiva ad esclusione delle altre. Ci sembrò che questo generasse un evidente controsenso: quale sarebbe infine l’identità “pura” da proteggere e dove si troverebbe? ...

    Continua a leggere
  • Conversation pieces: l’arte in residenza – Galleria Passaggi Pisa 30 Marzo, 2018

    Sabato 3 Marzo, a partire dalle ore 16:30, la galleria Passaggi Arte Contemporanea, in collaborazione con l’Associazione Multiversum Arte, è lieta di ospitare un incontro sul tema delle residenze d’artista. L’iniziativa fa parte del ciclo di approfondimenti Conversation Pieces e intende condividere, tramite un dialogo aperto, le riflessioni di diversi operatori, artisti e curatori coinvolti a più livelli in esperienze residenziali. Interverranno all’incontro: Paolo Borrelli e Fausto Colavecchia (Limiti Inchiusi – Vis à Vis), Beatrice Oleari e Barbara Oteri (FARE ...

    Continua a leggere
  • Territori di confine – in dialogo con Paolo Parisi 28 Marzo, 2018

    Matteo Innocenti – Caro Paolo, dopo un periodo di costruzione e condivisione di progetti questo dialogo arriva come un’opportunità di ulteriore riflessione, poiché, certo, abbiamo sempre molto parlato ma senza una specifica necessità di fissare i termini. Adesso che ci siamo, vorrei iniziare dalla pittura. Che è un campo immenso, va da sé, e non potremmo che toccarne qualcosa. Mi scuso ...

    Continua a leggere
  • Ramdom | Indagine sulle Terre Estreme / Hall e Sino alla fine del mare 18 Gennaio, 2018

    Ramdom è un’associazione di progettazione e produzione culturale e artistica[1] avviata nel 2011 a Lecce con DEFAULT Masterclass in residence – programma in cui venti artisti e dieci ospiti internazionali si confrontavano sul tema della città – e che dal 2014 ha intrapreso con Indagine sulle Terre Estreme una rilettura del territorio attraverso il contributo di artisti, curatori, ricercatori di varia provenienza. Territorio del tutto particolare, da cui il titolo; poiché siamo a Capo di Leuca, propaggine ...

    Continua a leggere
  • Manufatto in situ / 10 paesaggi a cura di VIAINDUSTRIAE 5 Gennaio, 2018

    VIAINDUSTRIAE è un gruppo costituito nel 2005 a Foligno nella modalità di associazione no-profit, che nel tempo ha mantenuto una forma “aperta” e perciò adattabile: ne fanno parte professionalità specifiche e differenti tra cui architetti, urbanisti, designer, grafici, ognuna di esse (il numero è variabile) mette in condivisione le proprie abilità per varie tipologie di progetto, l’organizzazione di eventi culturali, la curatela di artistici, il disegno, la pubblicazione e l’edizione di libri-cataloghi. Complementare alla prassi, all’operatività industriosa come evocato ...

    Continua a leggere
  • Le ricorsività formali di Rosa Aiello | FATE PRESTO, Casa Masaccio 28 Dicembre, 2017

    Portare il reale – quello che in comune per esso s’intende, poiché chi potrebbe da ultimo provarne l’esistenza? – dal piano dell’accadere a quello del racconto: per darsi la libertà di una sua ricomposizione nel tempo, nello spazio, nelle relazioni, e così rendere più manifesti alcuni degli innumerevoli e personali processi costruttivi di significato che di continuo agiscono in noi. In questa sua prima personale italiana – ospitata fino al 31 dicembre a Casa Masaccio (San Giovanni Valdarno), da ...

    Continua a leggere
  • Joseph Kosuth, Maxima Proposito (Ovidio) | Vistamare, Pescara 11 Dicembre, 2017

    In Art After Philosophy del 1969 il giovane Joseph Kosuth dichiarava che l’arte non era se non interrogazione sulla propria natura e quindi sull’insieme dei suoi significati – una novità, fondativa del conceptualism, per l’intenzione manifestata senza remore e per l’esplicitazione finalmente diretta, più che per il contenuto: poiché a riguardo di quest’ultimo valeva già come ragionamento oppositivo che ogni variazione stilistica attuata nel corso della storia è stata ed è effetto anche di una domanda, tutte le volte di nuovo posta, ...

    Continua a leggere