Carmelo Bene

L’essere a latere o-
scenità d’ogni scena
per la sua voce
più simile
tra i vivi
a quella tuonante
di Dio

era quel dire
un non detto
a sperdersi
trapassare continuo
dell’io
nell’oblio:
suono zen occidentale

 

Articoli correlati: