Quarto atto

Macbeth rientra, sopra al suo cavallo fasullo. Si ferma davanti ai tre specchi.

MACBETH
Oh nere, arcane, notturne streghe, che fate?

STREGHE
insieme, è sempre la voce di Lady Macbeth
Un’opera senza nome.

MACBETH
accarezza il destriero
In forza dell’arte che professate , vi impongo di rispondermi.

STREGHE
insieme
Vuoi tu udire le risposte dalla nostra bocca o da quella dei nostri signori?

MACBETH
tanto impettito da essere ridicolo
Chiamateli, che io li veda!

Buio totale

VOICE
voce proveniente da qualche parte in alto, la luce è solo rossa
Macbeth (lungo) guardati da Macduff; sii crudele, ardito, risoluto, e ridi del potere
dell’uomo, perché nessuno che sia nato da donna potrà nuocerti.

MACBETH
con una risata spropositata
Ah, ah, ah! Nessuno che sia nato da donna? Allora vivi Macduff, a che ti temerei?

di nuovo serio
Un istante! Chi è questo che sorge come prole di re, e la cui fronte è cinta dall’aurea corona?
Brevi lampi di luce oro sul rosso, attraversano il palco da una parte all’altra.

VOICE
Abbi il coraggio del leone e procedi altero; non curarti se v’è chi si lagna, minaccia o
cospira: Macbeth (ancora più lungo) non sarà vinto che il giorno in cui la selva di Birnam,
movendo verso l’alto monte di Dunsinane, andrà contro di lui.

MACBETH
tornato di buonumore
Questo non accadrà! Chi potrebbe dar moto a una selva e imporre agli alberi di strappare le
proprie radici? Dolci, dolci predizioni! Ma vi è una cosa, ancora, della quale il mio cuore
vuole essere informato: regneranno mai i discendenti di Banquo in questa terra?

VOICE
Vediiii (lunghissimo)
Entra in scena Lady Macbeth con addosso il calco del re bambino.

MACBETH
Ah! Somiglia troppo all’ombra di Banquo, e la corona che cinge mi brucia la vista. Orrido
guardare! Possa quest’ora andar maledetta per tutta l’eternità!
Ancora la luce. Lady Macbeth è uscita di scena. Macbeth si lascia cadere dalle gambe il
cavallo fasullo per avvicinarsi, a braccia conserte, al pubblico. Rincuorato da una nuova
idea riprende a sghignazzare.

MACBETH
Non vi saranno altre discendenze: Banquo è sistemato; ora sorprenderò il castello di
Macduff e farò scempio della moglie, dei figli, di tutti coloro che gli appartengono. L’opera
si compirà prima che la risoluzione si raffreddi, e a quel punto: addio visioni, a mai più!
Buio in lentissima dissolvenza; fino all’ultimo vediamo Macbeth sghignazzante.

Fine del quarto atto

Articoli correlati: