• Tra le righe. In dialogo con Fabio Cresci Marzo 29, 2019

    Fabio Cresci, La pulizia dei vetri, 2016 , materiali vari, dimensioni variabili, Lato, Prato Matteo Innocenti, 31 luglio 2018 Caro Fabio, vorrei iniziare questo dialogo risalendo alla prima fase del tuo lavoro, che è stata pittorica. Ricordo che mi hai mostrato in diapositiva, tra altri, un grande dipinto, credo dei primi anni Ottanta. A una sua osservazione attenta, nella parte in in ...

    Continua a leggere
  • Kit di sopravvivenza Maggio 25, 2018

      Che cosa sceglieremmo e porteremmo con noi, una volta in viaggio – reale o metaforico che fosse – per ricordare la nostra casa? Per non sentirci stranieri rispetto al mondo? Il seminario mixed media, di cui l’installazione “Kit di sopravvivenza” è la fase finale, mirava ad approfondire alcuni aspetti ...

    Continua a leggere
  • A Place to be | Unité d’habitation (Platform) | Paolo Parisi Ottobre 22, 2016

    I tentativi verso una prossimità tra la dimensione artistica, che di per sé è sempre rappresentativa di qualcosa di ulteriore, e la prassi aderente alle funzioni che viene svolta nel quotidiano, assumono un certo grado di concretezza quando vengono declinati a un’idea delimitata di utilità, come avvenuto con carattere programmatico soprattutto nella produzione industriale e nell’architettura, volendosi riferire a una eredità culturale non troppo lontana, durante quel modernismo che dà i primi segni al principio del novecento. Discorso ...

    Continua a leggere
  • A Place to be | Su cosa s’impernia? | Fabio cresci Giugno 17, 2016

          “Che, poi, essa non tenda a realizzare qualcosa, risulta chiaramente anche dalle affermazioni di coloro che per primi hanno coltivato filosofia. Infatti gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia.” Notoriamente Aristotele nella serie di trattati della Metafisica ha fatto dipendere l’origine della filosofia dalla meraviglia, che nel termine greco è Thauma: non un generico stupore, ma l’attitudine a provare interesse e preoccupazione per l’esistente, alla ricerca di quei fondamenti che restano oltre ...

    Continua a leggere