A certain identity – Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Firenze – 5 aprile 2018

A certain identity

.1 Italia/Lituania
Arnas Anskaitis, Ignas Krunglevičius, Andrej Polukord, Ieva Rojūtė

A cura di Matteo Innocenti
in collaborazione con Adrius Pocius, Alesia e Yuliya Savitskaya

Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Firenze 5 aprile 2018
ore 17.30 – incontro pubblico con gli artisti
ore 19.00 – inaugurazione

COMUNICATO STAMPA

A certain identity è un progetto di arte contemporanea che mette in relazioni artisti di differente nazionalità intorno alle questioni dell’identità, tramite esposizioni e incontri in vari paesi. Per la prima mostra del progetto sono stati invitati in Italia, alle Murate. Progetti Arte Contemporanea di Firenze dal 5 aprile 2018, gli artisti lituani Arnas Anskaitis, Ignas Krunglevičius, Andrej Polukord, Ieva Rojūtė.

Il titolo con la parola “certain”, in italiano “certa”, assume il doppio significato possibile: come aggettivo è sinonimo di certezza – l’identità in cui ci si può senza dubbio riconoscere – invece come aggettivo indefinito, senza qualità né quantità, indica un’identità tra tante altre possibili.
Il progetto infatti prende avvio dalla constatazione della natura complessa dell’identità e di come essa possa venire interpretata in maniera unificante o divisiva; non solo, si considera anche la natura mutevole di ogni identità contro l’opposta tendenza a recepirla quale elemento di fissità. Il fine è di contribuire, ad un qualsiasi grado, alla costruzione di un’idea più positiva e comprensiva dell’identità stessa.
Il progetto A certain identity prevede una serie di mostre itineranti tra vari paesi, tenendo come unico limite quello geografico dell’Europa e dell’area vicina.
Quattro artisti di una particolare nazionalità – scelti dal curatore del progetto in collaborazione con le istituzioni museali o Accademie di Belle Arti dei rispettivi paesi – sono invitati a “rappresentare” secondo la particolare inclinazione della propria ricerca, e secondo la cultura di provenienza, il fattore identità attraverso una mostra. Un invito a sentire la responsabilità del proprio fare artistico: le opere esposte diventano a tutti gli effetti indicative non solo dell’identità dell’artista, anche dell’identità nazionale cui egli appartiene.
Ciò avviene in una nazione ospitante; successivamente altri quattro artisti partiranno dalla nazione ospitante per un’altra meta, e così via in un processo che andrà avanti nel tempo (la prima fase prevista è il biennio 2018/2019 coinvolgendo Italia, Lituania, Bielorussia).

.1 Italia/Lituania
La prima mostra, in Italia, coinvolge gli artisti lituani Arnas Anskaitis, Ignas Krunglevičius, Andrej Polukord, Ieva Rojūtė
La storia e la collocazione geografica della Lituania la rendono significativa sia per la questione dell’identità che per quella dei confini e dei rapporti all’interno del continente: poiché la repubblica Lituana, al pari degli altri paesi baltici, si è costruita secondo un doppio moto di indipendenza e di annessione, tra l’Europa – di cui è membro dal 2004 – e la Russia.
Il 2018 segna inoltre il centenario dell’indipendenza della nazione, avvenuta nel febbraio del 1918 (seguita l’anno successivo dal costituirsi in Repubblica).
Gli artisti invitati alle Murate. Progetti Arte Contemporana di Firenze, grazie al sostegno del Ministero della Cultura Lituano e del Lithuanian Council for Culture, sono Arnas Anskaitis (1988, Kaunas), Ignas Krunglevičius (1979, Kaunas), Andrej Polukord (1990, Vilnius), Ieva Rojūtė (1989, Mažeikiai). La scelta degli artisti è in collaborazione con il CAC (Contemporary Art Center) di Vilnius.

Arnas Anskaitis (1988, Kaunas) è un artista interdisciplinare che ricorre a differenti aree quali la fotografia, i film, il suono, la filosofia e la linguistica. Le sue opere sono caratterizzate dagli aspetti della percezione e della (auto-)riflessione, così come dal pensiero analitico, assumendo anche un registro scientifico. I temi scelti dall’artista spesso sono originati da un “ascolto” delle situazioni e dei punti di vista, i quali a loro volta arrivano ad indicare, di volta in volta, il medium più idoneo a cui ricorrere.

Ignas Krunglevičius (1979, Kaunas) è compositore e artista visivo. Attraverso la creazione di installazioni sonore e visive, video e oggetti esplora la psicologia del potere e i processi della psiche umana. Il suo lavoro spesso si basa su sessioni di terapia di gruppo, trascrizioni documentarie dagli interrogatori di polizia, manuali di indagine psichiatrica, materiali che vengono usati come punto di partenza per indagare i metodi e i sistemi usati nella società per controllare gli individui e le situazioni.

Andrej Polukord (1990, Vilnius) ricorre al disegno, pittura, installazione, performance e video art per create ambienti imprevedibili e situazioni assurde che a loro volta generano doppi sensi e ambiguità. L’assurdo come liberazione dal tono serio della vita, per renderla non solo più emozionante ma, paradossalmente, anche più comprensibile. Tra i luoghi approfonditi, spesso ambientazione per le azioni dell’artista, ricorrono le foreste lituane; la natura è elemento di continua scoperta e ispirazione.

Ieva Rojūtė (1989, Mažeikiai) usa soprattutto il medium della scrittura. Nel sui lavoro esplora le connessioni tra le persone e i conflitti nell’identità individuale. Tra i temi centrali ci sono la possibilità del fallimento, la sfortuna, l’ansia e la paura, affrontati sempre con una nota d’ironia. Nelle sue installazioni mette in atto una decostruzione della letteratura, del folklore, della cultura orale e del sogno, entrando in connessione con la specificità dei luoghi, con l’intimità dell’osservatore e con le altre opere.

Organizzazione:
TUM associazione culturale (Italia)
Fondazione per lo sviluppo della cultura dell’istruzione della persona (Bielorussia)
Vilnius Pataphysic Institute (Lituania)

Con il contributo di Ministero della Cultura Lituano
Lithuanian Council for Culture

Partner Istituzionali
Comune di Firenze
Ambasciata Repubblica Lituana in Italia
Consolato onorario Lituano Firenze

Orari dal martedì al sabato 14.00-20.00, ingresso libero

Info
info@acertaindentity.com
www.acertainidentity.com
info.pac@muse.comune.fi.it