Fare arte contemporanea è un laboratorio propedeutico tenuto dagli artisti, critici, curatori e professionisti componenti il gruppo Estuario, rivolto ai giovani (dai 18 ai 35 anni) che intendono avvicinarsi al sistema dell’arte contemporanea.
L’obiettivo è coinvolgere i partecipanti nella progettazione e sviluppo della mostra d’arte che si terrà nello spazio di Officina Giovani, quale prima presentazione e restituzione alla città del progetto Estuario, nel periodo antecedente l’estate.
Il laboratorio si costituisce di otto workshop ciascuno di tre ore, distribuiti da marzo a maggio, tenuti a turno dai componenti del gruppo. Dopo una presentazione generale di Estuario, in cui saranno illustrate le ragioni del nome assegnatogli e della sua mission, i partecipanti entrano dapprima in contatto con gli artisti, esplorando le loro ricerche e tentando di selezionare una serie di lavori adatti allo spazio che saranno poi effettivamente esposti in mostra. Durante i seguenti incontri con i curatori e i critici del gruppo si investiga l’idea alla base della mostra, il metodo con cui mettere in relazione i lavori degli artisti e come successivamente disporli nello spazio, le modalità d’allestimento e l’eventuale reperimento di sponsor. Il penultimo incontro, svolto con la grafica dello studio, si concentra sulla comunicazione. L’ultimo invece è l’allestimento definitivo della mostra, fatto con il gruppo al completo, in vista dell’inaugurazione.
Il format di questo laboratorio consente ai partecipanti di esperire, nella teoria e nella pratica, a un livello di specializzazione professionale, le dinamiche che portano allo sviluppo e alla realizzazione di una mostra di arte contemporanea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *