Arte
  • Hermann Nitsch | O.M.T. colore dal rito Aprile 20, 2017

    Degli artisti riferibili al Wiener Aktionismus (Günter Brus, Otto Mühl, Rudolf Schwarzkogler) Hermann Nitsch (Vienna, 1938) compie il percorso più longevo, restando tuttora accese nella sua ricerca le criticità di proposizione e di ricezione. Risale già al periodo 1957-1960 la sua fascinazione per un’opera d’arte totale – Gesamtkunstwerk, secondo la tradizione romantica tedesca – da cui conseguirono le pratiche del Teatro delle Orge e dei Misteri, col fine della catarsi nell’accezione dell’originale greco: azioni drammaturgiche ispirate ai Misteri ...

    Continua a leggere
  • Bill Viola e il Rinascimento elettronico a Palazzo Strozzi Aprile 14, 2017

    C’è un andamento nelle opere di Bill Viola che oltre il valore biografico, di ricerca, stimola all’esterno un effetto di profonda immedesimazione. Uomini e donne in cammino, fluidi in caduta, successione emotiva. Una sua mostra, ogni singola installazione, richiede l’immedesimazione in un tempo espanso: non il conto del minutaggio ma un abbandono fino a sentire la coincidenza tra il nostro stare lì e la durata delle azioni registrate. Avviene anche nella spazialità quando per lo stato dell’inquadratura o ...

    Continua a leggere
  • Versus. Il dibattito fra tradizione e attualità Marzo 31, 2017

    In che modo l’arte modifica la società? Come entra in relazione con il nostro tempo? Quale peso hanno l’eredità della tradizione e le emergenze dell’attualità nel determinare gli sviluppi della cultura contemporanea? Alice Zannoni e Matteo Innocenti sono i protagonisti della settima puntata di “Versus”. La consapevolezza di vivere in un’epoca storica di passaggio, in una fase di trasformazione radicale e dolorosa, è ampiamente condivisa. Non sembra però essere accompagnata dall’idea che la ricostruzione di uno ...

    Continua a leggere
  • José Yaque — Alluvione d’Arno Marzo 31, 2017

    Know-how/Show-how una geografica di relazioni per Sistemi di visione / Sistemi di realtà è un progetto distribuito tra più annualità che pone a centro tematico e operativo la messa in rapporto tra artisti di provenienza internazionale e le qualità sociali, politiche, economiche di un preciso territorio – la zona toscana del Valdarno inferiore che si sviluppa dalle propaggini di Firenze e per gran parte in Pisa. Per l’inizio del 2017 il giovane artista cubano José Yaque – tra ...

    Continua a leggere
  • A Cielo Aperto — Intervista con Bianco-Valente e Pasquale Campanella Febbraio 3, 2017

    Nel 2005 in un piccolo borgo della Basilicata, Latronico, nasce un’associazione culturale in memoria di Vincenzo De Luca, pittore originario del luogo e scomparso prematuramente. Con naturalezza ma a ritmo sostenuto un progetto annuale di residenza d’artista, promosso in modo autonomo dai soci, viene sviluppandosi e definendosi con sempre maggiore ampiezza; attraverso l’integrazione dei vari apporti e la curatela di Bianco-Valente e Pasquale Campanella A Cielo Aperto assume una sua forma caratteristica: elementi centrali sono lo sguardo sull’identità ...

    Continua a leggere
  • Centro Pecci | Alcune riflessioni sulla Fine del mondo… Ottobre 31, 2016

    Uno sguardo sulla mostra inaugurale del Centro Pecci di Prato – La fine del mondo – non dovrebbe eccettuarne il contesto di formazione, essendo le specifiche condizioni, in questo caso, correlate in modo determinante a quanto realizzato nel complesso – la scelta del nuovo direttore tramite bando nel 2014 implicava nel sottotesto: assumersi la responsabilità di una situazione critica e delineare un nuovo corso. Il primo museo italiano di arte contemporanea per “biografia”, risalendo la sua apertura ...

    Continua a leggere
  • Presentazione catalogo e video documentario Flâneur – Satoshi Hirose Settembre 22, 2016

    La presentazione del catalogo e del video documentario della prima edizione del progetto di Residenza per Artisti “Vis à Vis – Flâneur 2016” con Satoshi Hirose, ideato dall’Associazione culturale Limiti inchiusi arte contemporanea, in collaborazione con la Fondazione Molise Cultura, a cura di Matteo Innocenti e Silvia Valente.   2016 / Edizioni Limiti inchiusi, Limosano / 28×21 ...

    Continua a leggere
  • Fuori dal Trecciato Casa Mannozzi – Four easy pieces Settembre 21, 2016

      Four easy pieces Se la singola parola ha rilievo di designazione e, quando è realizzata aldilà delle cose apparenti, poetico – ma in entrambi i casi vige per lei un’ampia discrezione: come contesteremmo il vocabolo rosa a significare il fiore di rosa? – l’esordio del discorso comporta invece la responsabilità, poiché il suo procedimento già attiene all’avvenire del mondo (o ...

    Continua a leggere
  • A Place to be | Su cosa s’impernia? | Fabio cresci Giugno 17, 2016

          “Che, poi, essa non tenda a realizzare qualcosa, risulta chiaramente anche dalle affermazioni di coloro che per primi hanno coltivato filosofia. Infatti gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia.” Notoriamente Aristotele nella serie di trattati della Metafisica ha fatto dipendere l’origine della filosofia dalla meraviglia, che nel termine greco è Thauma: non un generico stupore, ma l’attitudine a provare interesse e preoccupazione per l’esistente, alla ricerca di quei fondamenti che restano oltre ...

    Continua a leggere
  • L’Opera d’arte che può salvare il mondo Giugno 10, 2016

    Nel 1917 Marcel Duchamp inviava un orinatoio capovolto e siglato con enigma R.Mutt alla Society of Independent Artists, del cui direttivo lui stesso faceva parte, per la prima mostra collettiva “d’avanguardia” negli Stati Uniti. La costernazione e l’imbarazzo nella considerazione di Fountain portarono alla decisione di escluderla dall’insieme di quanto esponibile; unica opera respinta tra più di duemila sebbene ...

    Continua a leggere
  • Il sistema di corrispondenze di Jessica Warboys | Allotropes Aprile 23, 2016

    Casa Masaccio mantiene un ruolo importante per costanza e qualità della proposta all’interno della scena dell’arte contemporanea in Toscana e non solo; meritoria, oltre le esposizioni a carattere collettivo, la concentrazione su personali di artisti internazionali, come già avvenuto e nel caso attuale di Jessica Warboys (Newport, 1977) in collaborazione con Tate St Ives e Kunsthall Stavanger. L’allotropia è in chimica la qualità di un elemento di esistere in diverse forme, in base ai legami variabili tra ...

    Continua a leggere
  • Infiniti mondi. Tatiana Villani, Körperland Aprile 22, 2016

    Testo scritto per il catalogo Körperland, in occasione della mostra personale di Tatiana Villani presso la Galleria Passaggi (Pisa). La ricerca artistica di Tatiana Villani si svolge nel tempo quale processo generativo continuo, la cui necessità non sta in primis nell’affermazione di punti più o meno netti, più o meno saldi, piuttosto nella fluidità di modi formali e di significati ogni volta accordati differentemente. Come in certi giochi verbali per cui una parola ne richiama in successione ...

    Continua a leggere